Dame la caña para yo poder pescar….

In silenzio dietro le nostre scrivanie ricomponiamo i pezzi di un evento che non pensavamo potesse raggiungere tanti risultati. Lis commenta uno dei nostri articoli e mi avvisa del fatto che il loro piccolo ma grande progetto di reciclaggio di rifiuti é quasi pronto..:Elias include il tema della gestione del rischio nella sua candidatura a rappresentante del liceo. La Segreteria tecnica della gestione del Rischio dell’Ecuador continua a chiederci le mappe di rischio degli istituti realizzate dai giovani. Crescono gli intenti creativi in tutti i cantoni in cui lavoriamo per poter diffondere il tema a tutti i livelli.

Primeros Juegos de Preparación ante Desastres

Primeros Juegos de Preparación ante Desastres

In silenzio sorridiamo, in silenzio godiamo di questo altro mondo possibile..”cominciare da noi stessi” dice Cristopher. Saggiamente in silenzio raccogliamo anche il suo suggerimento…In silenzio perché a voler urlare tutta questa gioia che abbiamo dentro potremmo disperdere l’anelo ed il desiderio di continuare ad andare avanti ed insistere.

Salvare vite é il nostro obiettivo qui, la preparazione e la prevenzione sono il mezzo. Speriamo di poter arrivare anche ad altri perché tutti possiamo comprendere che i disastri non sono naturali!

Come chicca di questa giornata vi lascio il video che ha realizzato per noi Andrea Ruffini, perché anche a voi in Italia venga voglia di prevenire….

Grazie

Tiziana

http://www.vimeo.com/1906531

P.S. nel video sí che urlo…prendetevela pure con Andrea…jijijij

Share Button

4 Replies to “Dame la caña para yo poder pescar….”

  1. visto il video, ammazza che “scaricadora de porto” che sei..!
    segnalo che “ableremo” dei Juegos anche in una pagina del prossimo Notiziario cartaceo di COOPI.
    nico

  2. urlare ogni tanto fa bene, per dirla con Cioran “Anche quando siamo a mille miglia dalla poesia, partecipiamo ancora ad essa per questo bisogno improvviso di urlare – stadio ultimo del lirismo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*