A Zemio, nel sud-est della Repubblica Centrafricana, una visita ben accetta!

Venerdì 11 maggio una delegazione composta dall’Ambasciatore francese e dai suoi consiglieri, da alcune figure rappresentative del World Food Programme (WFP),

Share Button

Obo, un chicco di umanità gettato nel mondo

di Benedetta Di Cintio, capoprogetto COOPI a Obo, Rep. Centrafricana. Obo è un chicco di umanità “gettato” in un angolo di mondo, laddove la foresta abbraccia la savana e la Repubblica Centrafricana apre le sue frontiere al Sud Sudan. E’ un villaggio di circa 3.500 persone. Un cerchio di vita Continua a leggere Obo, un chicco di umanità gettato nel mondo

Share Button

Guatemala: la signora Elva Araceli Coc Coc

traduzione dallo spagnolo di Sheila Sirvas. La signora Elva Araceli Coc Coc – appartenente al gruppo etnico Quechí, residente nella comunità di Setolox (città di El Estor, dipartimento di Izabal) – è parte di un gruppo di 33 famiglie

Share Button

CONDOM FEMMINILE IN SIERRA LEONE

1 dicembre 2009, Giornata Mondiale di Lotta all’AIDS. In Sierra Leone gli operatori COOPI promuovono l’utilizzo del condom femminile durante

Share Button

MIGRANTI, DOPO IL TRAUMA DEL RIMPATRIO

Il servizio di UnoMattina (Rai Uno) del 23 giugno scorso parla del progetto Albamar di COOPI, un programma rivolto ai migranti marocchini e albanesi rimpatriati, forzatamente o

Share Button

COOPI IN TV CON LA FABBRICA DEL SORRISO

Sostieni il progetto di COOPI per dare supporto medico, nutrizionale e psicologico ai bambini malati o figli di genitori malati di Aids nelle regioni di Lima e Arequipa in Perù. UN AIUTO CONCRETO PER UN FUTURO MIGLIORE TORNA: La Fabbrica del Sorriso 2009 Tema della sesta edizione: IL MIGLIORAMENTO DELLE Continua a leggere COOPI IN TV CON LA FABBRICA DEL SORRISO

Share Button

MAROCCO. LA DURA VITA DELLE DONNE DI RITORNO DALL’ITALIA. Ce la svela Gaia Vianello

Gaia Vianello lavora da agosto scorso come volontaria di COOPI in Marocco. Collabora al progetto Albamar, che mira a favorire il rientro nel tessuto sociale, civile ed economico degli emigrati sia in Marocco, nella regione Tadla-Azilal e Chaouia-Ouardigha, sia in Albania. Gaia si è concentrata in modo particolare su un Continua a leggere MAROCCO. LA DURA VITA DELLE DONNE DI RITORNO DALL’ITALIA. Ce la svela Gaia Vianello

Share Button